I laboratori artigianali /attività didattiche

I laboratori, incentrati sulla creazione di oggetti artigianali e artistici a partire da materiali di recupero, offrono l’occasione per uno sviluppo della creatività e incentivi al gusto della ricerca oltre che la possibilità di sperimentare rapporti e relazioni costruttive con i coetanei. Queste attività hanno lo scopo di fornire strumenti base, sia per quanto riguarda l’avviamento al lavoro (apprendimento di alcune tecniche artigianali, lavoro cooperativo, lavorare per progetti, problem solving ecc.), sia per quanto riguarda l’apprendimento delle regole comportamentali basilari necessarie per affacciarsi al mondo del lavoro (educazione, rispetto di regole e orari, linguaggio consono all’ambiente ecc.).

L’attività di cucina.

L’attività di cucina prevede che il ragazzo apprenda, accompagnato da un operatore di riferimento, a preparare piatti più o meno complessi e a contribuire all’organizzazione del momento collettivo del pranzo. Attraverso questa attività, non solo si predispone il ragazzo ad acquisire competenze specifiche nel campo della cucina, ma anche rispetto a tutto ciò che concerne “lo stare insieme” durante la vita comunitaria. Ciò significa anche occuparsi dell’ordine e della pulizia degli spazi comuni, imparare a ragionare nella logica di una quotidianità condivisa (non pensare solo a sé, ma anche agli altri), rispettare tempi e ritmi predefiniti, svolgere compiti che hanno una ricaduta immediata anche sugli altri. Questa attività costituisce anche un momento privilegiato di dialogo con l’operatore di riferimento staccato dalle dinamiche di gruppo che gli altri laboratori implicano.